lunedì 28 giugno 2010

Che senso ha PaperFish?


Vignetta umoristica di Adam Zygus (www.adamzygus.com)

Non e' una domanda retorica.

E la risposta a questa domanda deve essere piu' che chiara, non solo a me ma a tutti i lettori del blog. Perche' e' il motivo fondamentale per cui il blog stesso e' nato ed occorre ricordarlo non solo agli altri ma anche a me stesso.
Ed e' una buona occasione anche per dare una spiegazione esauriente al nuovo contenuto in calce alle pagine del blog.

PaperFish e' un blog totalmente gratuito, tutti i contenuti sono originali (tranne alcune delle foto, di cui sono sempre comunque dati tutti i riferimenti dell'autore, come quella qui sopra) e sono pubblicati online per essere diffusi.
L'idea, gia' ribadita piu' volte all'interno del blog, e' che bisogna informare, colmare quella lacuna tra scienza e pescatori o semplici appassionati dei pesci.

Per questo i contenuti del blog sono protetti da una licenza creative commons nc-nd 2.5, come specificato in calce ad ogni pagina. Cosa vuol dire in pratica quella sigla che suona per lo piu' come una formula chimica?
In sostanza vuol dire che i contenuti di questo blog sono liberamente copiabili, senza modificarli, ed anzi la riproduzione dei contenuti e' incoraggiata. Purche' i contenuti non vengano utilizzati a fine di lucro e venga citato l'autore e la provenienza dell'articolo.

Nel passato alcuni miei articoli, a riguardo di tutt'altri argomenti, sono stati raccolti in un e-book e messi in vendita su e-bay, nonostante fossero liberamente disponibili on-line. Ovviamente la limitazione della vendita e' praticamente impossibile.
Questo mi ha insegnato che dopotutto se volessi veramente fare dei soldi, i mezzi sono molto diversi dall'aprire un blog su internet. E mi ha insegnato che la conoscenza, per quanto duramente acquisita, va in qualche modo trasmessa agli altri. Studiare per anni soltanto per "saperne di piu' degli altri" sarebbe inutile e stupido.

E' vero, in questo blog appaiono degli AdSense. I guadagni sono talmente astronomici che di questo passo potrei ricevere il primo assegno da Google alla fine del 2011 e addirittura mangiarmi una pizza gratis!!
Gli AdSense li ho messi per una questione di principio (retribuzione del lavoro, anche minima) e per un esperimento "sociale". Non posso rivelare ora tutti i dettagli di questo esperimento fatto in casa, posso solo dire che lo scopo e' verificare quanto effettivamente "paghi" internet quando un blogger si impegna a produrre dei contenuti seri e confrontarlo con altri siti (non gestiti da me) simili per dimensioni del target ma che sono fatti appositamente per attirare click, che hanno scarso contenuto originale ma molte pubblicita' etc.

2 comments:

Fabio ha detto...

Blog molto interessante ti metto nel blogroll.
Complimenti e in bocca al lupo per lo svolgimento.

Fabio

Milo ha detto...

Ti ringrazio, purtroppo sono solo all'inizio e c'e' ancora moltissimo da scrivere.

Nel frattempo, per ricambiare, ho aggiunto il tuo blog (interessante) tra i link.

Posta un commento